Recensioni Librarie

La Piccola Introduzione alla Scienza degli Astri


Abu Ma'sar

pagg. 211 - edizioni Agor & Co, 2018 - 30,00


Se mai a qualcuno fosse sfuggita luscita di questo atteso testo avvenuta circa un anno fa, siamo qui a raccomandare vivamente di recuperarlo il prima possibile. Non tanto per il valore dellopera in s personalmente non ritengo Abū Maʻar un gigante della nostra disciplina , che comunque possiede un certo interesse, ma soprattutto per lo splendido lavoro di Franco Martorello, che non solo ne ha curato una rigorosa e pertinente traduzione dallarabo, ma ha redatto un abbondante e prezioso apparato di note al testo. Note che si riferiscono tanto alla scelta dei termini tecnici pi appropriati, quanto, soprattutto alla segnalazione delle differenze su alcuni argomenti tra questo trattato, e quello principale, intitolato Il grande libro dellintroduzione alla scienza dei giudizi delle stelle, unanimemente considerato il capolavoro dellastrologo persiano (attualmente per la localit ove egli nacque fa parte del tormentato Afġānistān). Talvolta Martorello riproduce testi di altri autori islamici, per approfondire argomenti lungamente dibattuti allepoca. Infine, sempre nellapparato delle note al testo, il valoroso curatore non si sottrae alla spiegazione della meccanica celeste, a beneficio di coloro che non la padroneggiano. In tal senso linsegnamento di Giuseppe Bezza evidente e sempre sottolineato da Martorello, che con il grande maestro contemporaneo collabor negli ultimi anni della sua vita. Ricordiamo che insieme curarono magistralmente ledizione italiana del Centiloquio pseudotolemaico (ed. Mimesis). Nellampia introduzione Martorello non solo riferisce note biografiche dellautore, ma elenca tutte le sue opere pervenuteci e no , e lambiente culturale e religioso in cui egli visse. Chiudo esprimendo la mia riconoscenza a Martorello (e questo sera capito, no?), alleditore e alla curatrice della collana Il Sole e le altre stelle Ornella Faracovi, che ha fortemente voluto la pubblicazione del libro. Ce ne fossero giancarlo ufficiale