Sfere II

di Giancarlo Ufficiale e Fabrizio Corrias (o viceversa)
pag. 370 - ed. in proprio con ilmiolibro.it - € 60,00
se acquistati insieme Sfere I e Sfere II € 97,00 anziché € 110,00

Sfere I
 

Che non si dica che gli autori di questo testo si son montati la testa e progettano di sfornare libri a tutto spiano! No, Sfere vol. II costituisce la naturale prosecuzione del percorso iniziato con il primo volume. Non proseguiremo oltre nella descrizione dei contenuti: la lasciamo agli stessi autori, pubblicando qui in appresso la loro Introduzione ed il Sommario: vi troverete tutto quel che c'è da sapere.
Tranne sul suo prezzo, di cui delucideremo immantinente. Il sito de ilmiolibro.it ha imposto un prezzo di copertina di € 70,50, a cui si devono aggiungere le spese di spedizione per coloro che lo volessero ordinare direttamente.
Rivolgendosi invece al nostro sito redazione@almugea.it per l'acquisto, si potrà ottenere il volume a € 60,00, spese di spedizione incluse. Questo perché gli autori si accontentano di un guadagno simbolico, avendo come scopo primario la diffusione dei princìpi e dei metodi dell'arte.
Infine, a beneficio di coloro che volessero leggere in anteprima qualche pagina del testo, forniamo il link all'uopo predisposto: ilmiolibro.kataweb.it

Introduzione

Nell'improbabile circostanza che alcuni dei lettori del nostro I volume siano sopravissuti alle defatiganti avventure matematico-astronomiche cui loro malgrado li abbiamo sottoposti, e nell'ancor più improbabile eventualità che - appunto - essendo sopravissuti abbiano ancora il piglio e l'impulso di voler mettere a repentaglio il proprio equilibrio psiconeuroendocrinoimmunologico, ecco, dato tutto questo, con inenarrabile voluttà ci apprestiamo a sottoporre loro il frutto delle nostre esperienze didattiche circa il nucleo centrale della pratica astrologica. Detto in altri termini un poco meno involuti, dopo aver esposto nel I volume i fondamenti astronomici, matematici ed in parte filosofici senza i quali l'astrologia non è nulla se non vuoto chiacchiericcio da sala da tè o, se preferite, borborigmo da dopocena a base di cibi rigorosamente e intensivamente OGM e vini confezionati con chili di solfiti e misteriose bustine, con questo II volume cercheremo di dare corpo e sostanza a ciò che i moti planetari provocano qui da noi, nel mondo sublunare nel quale siamo inseriti.
La dottrina astrologica, a grandi linee, si suddivide in tre discipline:
1 - astrologia cattolica o universale;
2 - astrologia giudiziaria o individuale;
3 - astrologia catarchica, la quale a sua volta comprende l'astrologia delle interrogazioni e l'astrologia elettiva.
L'astrologia cattolica è essenzialmente previsionale, giacché congettura sugli eventi generali che potrebbero manifestarsi non soltanto sulle vicende politiche, economico-finanziarie, sociali ed epidemiologiche, ma anche su quelle climatiche, telluriche, sull'andamento dei raccolti agricoli e così via.
L'astrologia giudiziaria si occupa dell'individuo dal concepimento sino alla morte, indagando quindi su una sorta di continuum temporale in cui passato-presente-futuro si declinano in una specie di hic et nunc permanente. Vale a dire che attraverso l'indagine dei tempi passati del soggetto, l'astrologo per via matematco-astronomica congettura anche - a grandi linee - sul suo futuro.
L'astrologia catarchica prescinde dai dati di nascita dei soggetti implicati e da un lato stabilisce quali siano i tempi migliori per intraprendere un'iniziativa (ad esempio fondare una società o un'associazione, aprire un esercizio commerciale, rapinare una banca, acquistare un bene mobile o immobile, sottoporsi ad una liposuzione); e questa prende il nome di astrologia elettiva. Dall'altro di rispondere a domande urgenti di un soggetto del quale siano noti o meno i dati di nascita esatti (ritroverò il rinoceronte che è fuggito da casa e se sì quando, l'idraulico cui ho affidato la ristrutturazione della vasca per l'idromassaggio orgonico è affidabile, ecc.); e questa prende il nome di astrologia delle interrogazioni, nota ai nostri tempi come astrologia oraria, definizione invero alquanto stravagante, come se potesse esistere un'astrologia che prescinde dalla conoscenza del tempo in cui un fenomeno accade o potrebbe accadere.
Il presente libro si occupa esclusivamente dell'astrologia giudiziaria, ad esclusione della dottrina previsionale che - qualora ci salvassimo dalla lapidazione dei nostri peraltro rarissimi lettori - tratteremo (forse) in un ulteriore libro.
Struttura del testo
In via generale anche questo volume si informa sia dottrinariamente, sia nella cronologia degli argomenti alle lezioni impartite agli sventurati discepoli della Scuola Almugea di Roma, certificata CIDA, suddivise tra il II ed il III Livello. Dunque, come si riferiva più sopra, un testo dedicato interamente all'interpretazione di un Tema Natale, detto altrimenti Genitura.
Non nascondiamo di esserci perlopiù ispirati alla struttura data da Claudio Tolemeo nei suoi III e IV Libro della Tetrabiblos. Invero non abbiamo affrontato tutti gli argomenti ivi trattati, giacché su alcuni di essi (ad esempio il giudizio sui genitori e sui fratelli) nutriamo molte riserve circa il loro valore, così come su quelli degli altri autori del periodo classico. Più puntuali, almeno per quant'è dei riflessi psicologici dell'individuo, sono invece quelli degli autori contemporanei, che tuttavia in questa sede non riporteremo, essendo facilmente reperibili nei testi in commercio, così come nelle riviste specializzate e nei fin troppo numerosi siti internet e blogs vari. Quel che ci preme è consegnare una panoramica circa i princìpi e i metodi dell'arte ermeneutica secondo la tradizione. Non tacendo, quando ne ricorre l'occasione, le nostre perplessità o riserve. Con tutta l'umiltà possibile, naturalmente, ma per quanto piccoli ed insignificanti rispetto ai monumenti della dottrina astrologica (Tolemeo, Doroteo, Vettio Valente, Retorio, al-Bīrūnī, Placido di Titi, ecc.), rivendichiamo un pur minimo diritto ad un'opinione propria.
Per completezza dichiariamo infine che in questo volume abbiamo inserito due argomenti che non sono oggetto del nostro insegnamento. Il primo riguarda la rettifica teorica dell'ora di natività: sebbene anche su questo argomento nutriamo riserve, tuttavia si tratta di costruzioni teoriche affascinanti dal punto di vista filosofico e perfino estetico, e sarebbe stato davvero un peccato in questa sede non farvi cenno alcuno. Il secondo riguarda l'argomento della durata della vita: premesso che qui lo esporremo senza scendere nel dettaglio tecnico-astronomico - che richiederebbe la conoscenza di quel sistema previsionale che prende il nome di Direzione -, non lo insegniamo in Almugea per evitare un fitto uso di gesti apotropaici, che a lungo andare possono anche nuocere alla salute degli allievi. Gli vogliamo troppo bene, suvvia.
La Gratitudine
Ribadiamo questo nostro sentimento nei confronti dei Maestri dell'arte, già espresso nell'Introduzione al I volume. Ed in particolare a Giuseppe Bezza, che ci ha disvelato un universo filosofico, astronomico e più strettamente tecnico che cinque lustri fa' ignoravamo. Non sappiamo se mai verremo perdonati per qualche nostra divagazione che si ispira talvolta a princìpi contemporanei, vuoi astrologici, vuoi culturali in genere, ma la nostra indole ci conduce sempre, prima o poi, ai tempi che viviamo e non ci dispiace il tentativo di rammendare lì dove riteniamo che siamo in grado di farlo qualche maglia della rete teoretica. Quel che ci spinge e stringe, e pure questo lo ripetiamo, è offrire il nostro contributo alla riappropriazione della tradizione, affinché l'astrologia possa poi riprendere il progresso dottrinario di cui sempre più urgentemente si sente il bisogno. Adunque, nulla abbiamo a che fare con tutti coloro (e non sono pochi) che hanno la pretesa di aver scoperto qualcosa di nuovo e straordinariamente valido, ma ci inseriamo semplicemente (semplicemente!) all'interno dell'ingranaggio del corpo teorico e pratico dell'arte. Nulla di più, nulla di meno.
Un particolare ringraziamento va, collettivamente, ai nostri allievi - in particolare a quelli del biennio 2012/2014 - che, nonostante siano stati pesantemente gravati dall'incubo di dover patire due docenti insopportabilmente autoreferenziali come noi, si sono accorti di numerose nostre sviste, e ci hanno ricondotti talvolta per mano ad una migliore fruibilità di testo, figure e tabelle, emendate così da errori che avrebbero inficiato la comprensione di ciò che abbiamo la pretesa di divulgare urbi et orbi.

 
 
SOMMARIO
 
 Introduzione
Struttura del testo - La gratitudine
3
Cap. 1Struttura e primi significati dei Segni dello Zodiaco e degli astri erranti
Il cielo è concausa degli eventi - Primi significati dei Segni dello Zodiaco - Primi significati dei pianeti - Tabella riassuntiva della struttura e del significato delle Case.
5
Cap. 2Gli Aspetti e i rapporti planetari
Aspetti e intervalli musicali - 1) La natura degli aspetti: aspetti eclittici; aspetti per Declinazione; aspetti nel mondo od orari - 2) Le orbite o tolleranze: le orbite nell'astrologia contemporanea; le orbite nell'astrologia tradizionale - 3) Sintassi degli aspetti e familiarità: aspetti esatti; aspetti platici; sovreminenze; Mutua Ricezione e commutatio; renuntio o inreceptio; aspetti in applicazione e in separazione; aspetti trasmessi; raduno delle luci; restituzione delle luci; recisione delle luci; apertura delle porte; paranatellonta o paran; disposizione; encadrements; aspetti puri e misti; assenza di aspetti; cicli dinamici; modelli planetari.
34
Cap. 3Dignità e Debilità planetarie essenziali
Definizioni - Dignità e Debilità essenziali maggiori - Dignità e Debilità essenziali minori - Valutazioni quantitative delle Dignità e Debilità essenziali.
60
Cap. 4Giudizi sulle fasi epicicliche
A mo' d'introduzione - Epiciclo dei pianeti superiori (o esterni) - Epiciclo dei pianeti inferiori (o interni) Ma non si può mai stare tranquilli… - Appendice: l'arcus visionis.
91
Cap. 5La rettifica dell'ora di nascita
Le Monomoirie - L'Animodar: metodo eclittico; il metodo di Placido di Titi; le isaritmie - Considerazioni finali.
108
Cap. 6Cenni sulle Sorti
Definizioni - Tychê e Daimôn - Delle distanze proporzionali - I tre metodi per il calcolo delle sorti - Formule per il calcolo delle sorti - Giudizi sulle sorti - Appendice: sorti in ordine alfabetico per argomento.
120
Cap. 7Le dominanti planetarie
Premessa - L'almuten nella tradizione - Rex e Miles - Giudizi sintetici circa il dominatore della genitura.
143
Cap. 8La durata della vita - Le morti perinatali
Afeta e anereta - L'alcochoden - Le morti perinatali - Appendice: la figura equicruria.
159
Cap. 9Temperamento, tratti somatici e salute
Temperamento - Tratti somatici - Salute - Melotesie planetarie - Melotesia zodiacali - Commento generale sulle melotesie - Appendice: costituzioni fisiche secondo la dottrina degli umori.
173
Cap. 10Malattie del corpo
La funzione degli astri benèfici - Le malattie della vista - Malattie cardiache - Malattie cerebrali - La sterilità - Il mutismo e la balbuzie - Le malformazioni - Altre malattie.
202
Cap. 11Tema del concepimento - Sizigia prenatale
Definizione - Del calcolo della gestazione - Del calcolo del Tema del concepimento - Esempi - La sizigia prenatale - Postilla finale - Riepiloghino.
208
Cap. 12Le inclinazioni psicologiche - Malattie dell'animo
Il metodo di Claudio Tolemeo - Esempi - Le malattie dell'animo (secondo Tolemeo) - Esempi
231
Cap. 13Le predisposizioni amorose
Claudio Tolemeo - Vettio Valente - Retorio - Le deviazioni sessuali nell'astrologia tradizionale: incestuosità; pedofilia; omosessualità maschile e femminile
256
Cap. 14Il matrimonio e le convivenze - La sinastria
Le unioni secondo Claudio Tolemeo: celibato e nubilato; il tempo del matrimonio; l'età del coniuge; numero dei matrimoni o delle convivenze; natura ed eventuale condizione del coniuge; concordia o discordia tra i coniugi (sinastria) - Le unioni secondo Doroteo di Sidone - Le unioni secondo Vettio Valente.
273
Cap. 15La professione - La ricchezza
L'attività professionale: la dottrina di Claudio Tolemeo; la dottrina di Paolo d'Alessandria; la dottrina di Firmico; la dottrina di Retorio; la dottrina di ibn Alī ar-Rijāl (Abenragel) - La ricchezza: la dottrina di Claudio Tolemeo; la dottrina di Vettio Valente - 2 geniture ad esemplificazione.
284
Cap. 16I figli
La dottrina di Claudio Tolemeo - La dottrina di Paolo d'Alessandria - La dottrina di Vettio Valente.
302
Cap. 17Gli amici e i nemici
Della simpatia e della sinastria (e dei loro contrari) - Sui tempi e sui modi degli incontri.
305
 Epilogarellino308
 Appendice A: I modelli planetari
Cenni introduttivi – Fisionomia dei Modelli Planetari – Micro consigli per riconoscere il modello, se c’è e come utilizzarlo – Telegrafica considerazione finale.
309
 Appendice B: Le stelle: le loro fasi e che cosa significano
Delle fasi delle stelle – Dalla teoria alla prassi – Tabelle delle principali fasi eliache delle stelle più brillanti nel 2014 a Milano, Roma e Palermo – Calendari per il 2014 delle principali fasi eliache delle stelle più brillanti a Milano, Roma e Palermo.
323
 Indice delle figure358
 Indice delle tabelle361
 Indice dei nomi364
 
 
Scuola di Astrologia "Almugea" - Via Monti Volsini, 4 - 00053 Civitavecchia (Roma) - tel. 328.5720524     Contatti
 
Contenuto del div.