Corso di Astrologia classica in aula

Struttura e modalità del corso

Dove sono attivi i Corsi Roma - fabriziocorrias@almugea.it
Marcon (VE) - centrogliastri@gmail.com
Bologna - fabriziocorrias@almugea.it
Caratteristiche del Corso ed attestati CIDA conseguibili Corso Certificato di Classica CIDA in aula. Il Corso completo è strutturato su 4 anni.
La frequenza ed il superamento dell’esame che si terrà alla fine del primo anno, permetterà di accedere alla qualifica di “Socio Certificato CIDA”.
La frequenza al corso ed il superamento degli esami finali del terzo anno consentono l’iscrizione all’Albo Professionale Privato degli Astrologi CIDA.
Gli esami sono comunque facoltativi e non precludono l'accesso alle classi successive.
Tra i requisiti del Corso è prevista la consegna ai partecipanti di una Carta di Garanzia in cui il CIDA dichiara le caratteristiche ed i contenuti minimi del corso
Coordinatore dei Corsi Fabrizio Corrias Tel. 328.57.20.524 eMail fabriziocorrias@almugea.it
Docenti I nostri docenti sono tutti Docenti certificati CIDA o specialisti per le materie loro assegnate.
Sedi del Corso Roma, Marcon (VE) e Bologna. L'indirizzo verrà comunicato agli interessati.
Durata del Corso Da Ottobre a Giugno dell'anno successivo
Cadenza delle lezioni Un giorno al mese (in genere il Sabato o la Domenica). Il calendario degli incontri verrà consegnato alla prima lezione.
Ore totali di Corso 75 ore circa
Quota del Corso ed iscrizione al CIDA Sarà comunicata agli interessati.
Numero dei partecipanti per avviare il Corso Minimo 12 persone
Massimo 20 persone
Frequenza Perché lo studente abbia diritto a sostenere le prove per la Certificazione non dovrà risultare assente a più di tre lezioni.
Testi consigliati All’inizio del Corso verrà consigliata una bibliografia di testi tecnici e di approfondimento.
Materiale didattico Per tutti gli argomenti saranno distribuite dispense elaborate dai docenti stessi. Oltre alle dispense gli allievi riceveranno programmi e sussidi informatici (Tavole astronomiche e fogli excell di calcolo per vari argomenti). Saranno inoltre disponibili le registrazioni audio-digitali delle lezioni tenute.

Programma del Corso di Astrologia Classica con Certificazione CIDA in aula

Primo Anno
1 Storia dell’Astrologia. Dall’Astrolatria all’Astrocartografia. La figura dell’Astrologo nell’Antichità: Tolomeo e i grandi astrologi del passato. Babilonia el’Enuma-Anu-Enlil. Grecia e Roma. L’Astrologia Araba: Al-Kindi, Albumasar e la teoria delle grandi congiunzioni. Alfonso X il Sabio (le Tavole Alfonsine).
2 Medio Evo: L’Astrologia nella cultura cristiana: Agostino d’Ippona, A. Magno, T. D’Aquino, R.Bacone. L’Astrologia alla corte di Federico II, M. Scoto e G. Bonatti.
3 Rinascimento: M. Ficino e la polemica antiastrologica di Pico della Mirandola. Le Bolle Papali. La riscoperta di Tolomeo: G. Pontano, G. Cardano, P. Pomponazzi, G. Bruno, G. Placido di Titi, T. Campanella. La fine del modello geocentrico: N. Copernico, G. Keplero, G. Galilei.
4 J.B. Morin de Villefranche e la teoria delle Determinazioni astrologiche e W. Lilly. L’Astrologia nell’era moderna e contemporanea.
5 Il nostro posto nell’Universo. L’Universo, la nostra Galassia, il Sistema Solare, la Terra. Dimensioni e Distanze. La Volta stellata, immagine virtuale. Il Tempo e lo Spazio. Il dato astronomico-matematico come espressione quantitativa e qualitativa.
6 Cenni dei rapporti tra Astrologia e Psicologia (Freud, Jung, Lacan).
7 Le radici dell’ Astrologia (la Teoria delle Luci).
8 Sfera Celeste. Sistemi di coordinate (Equatoriali, Eclittiche e Altazimutali). Il Punto γ o 0° Ariete, gli Equinozi e i Solstizi. L’Eclittica e la Fascia Zodiacale (le diverse versioni). Differenza tra Segni Zodiacali e Costellazioni. Zodiaco Tropico e Siderale. Eclittica e precessione degli Equinozi (l’Anno cosmico). Le stelle fisse.
9 Sfera Terrestre (Coordinate geografiche). Ciclo sinodico planetario. Teoria epiciclica e fasi dei pianeti inferiori e superiori. Eclissi, Nodi ed Apsidi. Sfera Locale. Moto diurno e Moto zodiacale. Tempi di Ascensione planetaria e dei segni (lunga e corta ascensione).
10 I principi dell’1, 2, 3, 4. Il Centro, la Dualità, le Triplicità (Croci) e le Quadruplicità (gli Elementi). Le Qualità Prime e i Temperamenti. Classificazioni minori dei segni zodiacali.
11 I SEGNI ZODIACALI Il Sole e le sue 12 qualità. Segni zodiacali ed emisferi terrestri. Segni zodiacali e Costellazioni. Analisi dei Segni Zodiacali e delle Costellazioni omonime (simbolica, astronomica, mitologica e psicologica).
12 LE CASE O SETTORI. Cos’è la Domificazione. La Domificazione placidiana (accenni agli altri tipi di domificazione). Il significato simbolico, l’analisi delle Case (simbolica e astronomica) e le peculiarità astronomiche della Sfera Locale. I Cardini o Angoli. Analisi delle Case (significati, analogie, cuspidi). Le ore equinoziali e le ore temporali. I circoli orari. Suddivisione delle case in Angolari, Succedenti e Cadenti. Emisferi e quadranti.
13 I PIANETI. La struttura del Sistema Solare astronomica ed astrologica. Suddivisione dei pianeti (Luminari, personali, sociali e transaturniani). Analisi dei Pianeti (simbolica, astronomica, mitologica e psicologica). Accenno delle Dignità e Debilità Essenziali Tolemaiche.
14 Determinismo o Libero Arbitrio? Le basi filosofiche dell’Astrologia.
15 IL TEMA NATALE. Effemeridi e Tavole delle Case. Fattori spaziali (Longitudine e Latitudine geografiche, Meridiani e Paralleli). Fattori temporali (Calendario Giuliano e riforma Gregoriana. Fusi orari, Tempo Siderale, Tempo Universale, Tempo Locale, ora estiva, ora equinoziale e ora temporale). Calcolo per la Domificazione (metodo Placidus e accenni di altri tipi di domificazione). Calcolo dei Moti planetari. Interpolazione. Edificazione del Tema Natale. Introduzione agli Aspetti planetari maggiori eclittici. Le tolleranze nel calcolo degli aspetti. Accenno alle Dignità e Debilità Accidentali. Accenni degli aspetti “in mundo”. Esercizi di edificazione del Tema Natale.
16 COMPONENTE CELESTE, TERRESTRE E PLANETARIA del Tema Natale. Significati e sinergie. Tema Natale come “insieme organico”.
17 Primissime regole interpretative (Hairesis).
18 Tecniche interpretative didattiche: Tela di fondo, Albero dei Dispositori.
19 Il Codice Etico del CIDA.

Secondo Anno
1 Le varie forme di dominanti. Dignità Accidentali: Il principio dell’Armonia e i vari tipi di aspetti. Aspetti eclittici (principali e minori; loro caratteristiche). Fasi planetarie (orientalità ed occidentalità), kazimi, sovreminenza, combustione, “sotto i raggi del Sole”, levata e tramonto eliaco, paranatellonta, ricezione, encadrements. Vari metodi di calcolo delle orbite degli aspetti: orbite degli aspetti e orbite dei pianeti. Carattere degli aspetti (Applicanti e Separanti). Aspetti trasmessi. Incidenza della latitudine celeste sugli aspetti eclittici. Aspetti esatti, platici, cuspidali puri e misti. Gerarchia planetaria.
2 Edificazione di un T.N. secondo la visione “in mundo”. Ore temporali e Distanze orarie. Aspetti “in mundo”. Asc. e Disc. rette e oblique, Grado di passaggio (uso delle tavole), Arcus visionis, Circoli orari e distanze orarie, circoli orari.
3 Aspetti di declinazione (paralleli e controparalleli).
4 La Domificazione Placidiana (approfondimento storico-tecnico). Altri metodi di domificazione.
5 Dignità e Debilità Essenziali (Domicilio, Esaltazione, Esilio, Caduta, Trigonocrazia, Termini, Decani). Dignità e debilità essenziali “minori” (Dodecatemorie, Monomoirie, Via Combusta, Dorifora, Almugea, ecc.
6 Disposizione dei pianeti negli emisferi e nei quadranti. Il rapporto dei pianeti con la sfera locale e i Cardini.
7 Le Stelle Fisse nella pratica interpretativa.
8 Analisi della personalità: “Le Qualità dell’Anima”. Come individuare il “Significatore” nelle varie questioni (temperamento, salute, lavoro, affettività, ecc.).
9 Accenno ad alcune tecniche interpretative (modelli planetari, configurazioni, ecc).
10 Asse Nodale, Perigeo ed Apogeo lunare, Lilith, Sizigie ed Eclissi dal punto di vista astronomico e da quello interpretativo. Accenno ai Cicli di Saros.
11 Costruzione di una routine interpretativa che comprenda tutte le tecniche interpretative studiate.
12 Esercizi e giochi didattici per l’interpretazione (esercizi utili a sviluppare la capacità di osservare e connettere i simboli astrologici).
13 La Misura del Tempo nella storia dell’Uomo (I Calendari).
14 Esercitazioni pratiche.

Terzo Anno
1 Malattie dell’Animo.
2 Tecniche Sinastriche: Il significato della ricerca delle “affinità elettive” in Astrologia. Valutazione delle affinità mediante i Significatori delle unioni. Metodo della Comparazione, Metodo dell’Integrazione “secondo Hand” e Metodo dell’integrazione a Media Spazio-Temporale. Le predisposizioni amorose individuali: eccessi libidici secondo natura e deviazioni sessuali. Il Matrimonio ed i Figli.
3 Il Tema di Concepimento, la Sizigia prenatale.
4 Le Sorti principali (Tyche, Daimon, Eros, Nozze e sorti planetarie).
5 Il Dominatore generale della Genitura (Rex e Miles).
6 La Professione.
7 Domificazione e posizionamento dei pianeti per l’emisfero Sud.
8 Tecniche Previsionali: Il senso ed il significato del “Prevedere”. L’approccio della Tradizione alla previsione o pronostico e quello contemporaneo. Possibilità e limiti nell’integrazione dei due metodi. La Profezione, le Direzioni, la Rivoluzione Solare, i Transiti, accenno alle Direzioni secondarie ed il Tema Progresso. Accenni ad altre tecniche (Rivoluzioni lunari e planetarie, direzioni simboliche ed altre invenzioni creative). Vari metodi di rettifica della genitura tramite lo studio degli eventi cruciali della vita, le isaritmie, ecc. Elaborazione della Routine previsionale per facilitare l’analisi e raccogliere i dati significativi.
9 Elementi di Astrologia Oraria ed Elettiva.
10 Astrologia Cattolica (Ingressi tropici, Eclissi, Grandi Congiunzioni ed altri fenomeni celesti significativi), accenni su l’Astrometeorologia.
11 Esercitazioni pratiche.

Quarto Anno
Il 4° anno del Corso è facoltativo e si svolge in aula, in quanto il suo programma prevede essenzialmente l’applicazione, a cura degli allievi e sotto la guida dei docenti, delle tecniche studiate nei 3 anni precedenti. Si partirà dalla stesura della genitura e dalla sua interpretazione utilizzando la Routine interpretativa, l’individuazione degli almuten relativi ai vari argomenti e l’identificazione del kyrios della genitura. Si proseguirà con l’applicazione delle tecniche sinastriche. Si procederà infine all’applicazione delle tecniche previsionali e l’applicazione dei metodi dell’Astrologia elettiva e cattolica a suo tempo esposti.